> > >
logotype

Novi LigureNovi Ligure sorge nella zona sud-occidentale dell'alto Monferrato (Basso Piemonte), nella regione storica detta dell'Oltregiogo, ai margini della porzione sinistra della Valle Scrivia.


L'abitato è situato sulle estreme pendici settentrionali dell'Appennino Ligure, che qui si addolcisce in colline ondulate, per la maggior parte coltivate a vite e per la restante boscose. Colline su cui si arrampica il centro storico della città.


Centro di villeggiatura delle ricche famiglie genovesi nel XVII e XVIII secolo, il centro storico della città si caratterizza per la presenza di numerosi palazzi nobiliari, molti dei quali dalla facciata dipinta. Oltre alla tenuta La Marchesa, una villa della seconda metà del XVIII secolo inserita nel sistema dei "Castelli Aperti" del Basso Piemonte, di rilievo è il Palazzo Negroni, ricco di decorazioni dello stesso secolo e dotato di due meridiane, una della quali basata sul calendario rivoluzionario francese. Conserva sul lato del cortile notevoli tracce della decorazione originaria seicentesca. La più importante piazza del centro storico è detta Delle Piane, dal nome della storica famiglia nobiliare genovese, sulla quale si affacciano, oltre all'omonimo Palazzo Delle Piane, la chiesa Collegiata e Palazzo Negroni.


Novi LigureLa pieve di Santa Maria è il più antico edificio religioso della città (XII sec.). Situata in posizione decentrata lungo la strada per Cassano. Nell'oratorio di S. Maria Maddalena si conserva un imponente Calvario composto da 21 statue lignee e da due cavalli a grandezza naturale, opera di intagliatore ignoto nonché un Compianto sul Cristo costituito da 8 figure in terracotta, entrambi risalenti alla seconda metà del Cinquecento. Nel cimitero cittadino si ricordano due pregevoli opere dello scultore genovese Lorenzo Orengo, tomba Daglio e tomba Denegri.


Novi conserva ancora un breve tratto delle mura cittadine, erette nel 1447, demolite nel 1825 e la torre alta ben 30 metri (visitabile) del castello, smantellato già nel XVIII secolo. In estate è possibile visitarne anche i sotterranei. Anche questo polo fa parte dei "Castelli Aperti".


Museo dei Campionissimi
Nel 2003 è stato inaugurato il Museo dei campionissimi (dal soprannome con cui venivano chiamati i due grandi ciclisti di origine novese, Costante Girardengo e Fausto Coppi, quest'ultimo in realtà nato a Castellania). Una vasta esposizione dedicata alla storia della bicicletta, del ciclismo agonistico e alle figure dei due campioni novesi.


Novi LigureCase di terra cruda
Una presenza tipica del panorama rurale del territorio di Novi Ligure è rappresentato dalle tradizionali "case di terra" (o "trunere" come vengono chiamate localmente), che ancora si ritrovano soprattutto nella pianura antistante la città. Si tratta di antichi edifici ad uso abitativo o agricolo, costruiti secondo il tradizionale impiego di terra cruda addizionata talvolta con la paglia. Un tempo abbattute per far posto a più moderne strutture in muratura, vengono ormai da alcuni anni considerate un patrimonio della tradizione locale da salvaguardare e recuperare. Sebbene tale usanza sia presente anche in alcune realtà circostanti, Novi Ligure è l'unico comune piemontese, nonchè dell'Italia settentrionale, a far parte dell'"Associazione Nazionale dei Comuni della Terra Cruda".

 

 

booking.com Cascina degli Ulivi TripAdvisor Cascina degli Ulivi Cucchiaio d'argento Cascina degli Ulivi Facebook - Cascina degli Ulivi 2spaghi Cascina degli Ulivi Triple A sorgentedelvino.it Cascina degli Ulivi Il Mangione Cascina degli Ulivi Terranostra.it bedandbreakfast.eu - Cascina degli Ulivi

 

2017  Cascina degli Ulivi Agriturismo Azienda Agricola
Strada della Mazzola 14 15067 Novi Ligure (AL) • Tel 0143/744598 • Fax 0143/510155 • info@cascinadegliulivi.it
globbers joomla templates